« Radio via internet | Main | Non rettifichi? Ti faccio sospendere »

September 16, 2005

Comments

Feed You can follow this conversation by subscribing to the comment feed for this post.

fastidio

sai che sono d'accordissimo con te??? infatti gli ho appena scritto (quasi) le stesse cose....insomma è assurdo che lui si giustifichi per ogni cosa che fa e che dice!Alla fine se qualcuno si sente offeso gli chiederà spiegazioni...

Cips

A me pare invece che una certa blogosfera (le blogstar...) stia cercando di emerginare ancora una volta un soggetto che la sta facendo uscire dal limbo elitario in cui si vuol rintanare.
Arriva il "famoso", e noi gli facciamo le pulci.
E non è la prima volta.

Carlo Felice

Sono in simpatico disaccordo. Non sono una blogstar e quello che fa Grillo non mi va, ma non perché mi porta via la scena, visto che non c'è niente da portar via. Quello che è irritante - e spero che questo sia il motivo per cui viene criticato anche da altri - non è quello che dice (su molte cose sono d'accordo) quanto il modo perentorio in cui lo dice, che non lascia spazio a opinioni diverse. E, se per caso qualcuno la pensa diversamente e osa dirlo (vedi Franco Carlini sul Corriere), si becca un acidissimo post contro. Forse Grillo dovrebbe ripetere ogni tanto "anch'io posso sbagliare, anch'io posso sbagliare, anch'io...".

D'altra parte, come sottolineava Massimo Mantellini in un post non lontano, Grillo era quello che qualche anno fa rompeva un computer in scena durante gli spettacoli e adesso ha fatto del computer e della tecnologia l'unica via di salvezza del mondo moderno (senza spiegarci, che io sappia, che cosa sia mutato nei computer da allora ad oggi). Cambiare idea è legittimo, anzi, è manifestazione di intelligenza, quando non è opportunismo (e nel caso di Grillo non lo è). Tuttavia certi estremi è bene che li tocchi Grillo attore, che ha bisogno di simboli da mostrare negli spettacoli (la rottura del computer): adesso, che lo voglia o no, Grillo è diventato un uomo politico (nel senso di uomo della polis), anche se non si presenterà alle elezioni: non puoi permetterti tutto quando guidi migliaia di persone come fa lui dal suo blog.

Non credo ci sia alcun linciaggio, credo sia legittimo dire: "Non la penso come Grillo". Anch'io non la penso come lui su certi argomenti (per esempio l'ultima sua campagna, "Parlamento pulito"). Ma se verrà a fare uno spettacolo da queste parti ci tornerò e continuerò a leggere in modo interessato ciò che scrive.

Cips

Sono completamente d'accordo (a metà) con te.
A parte il fatto che tu non sei una blogstar, e non montarti la testa.
I rilievi di questo tuo post sono precisi e puntuali. Quelli di altri (le blogstar) no.
E mi pare che la risposta di Grillo sia chiara e autocritica (cita il famoso incidente d'auto e le conseguenze penali) e nient'affatto acida. Semmai, rimbecca un blogger (il 'guru' Carlini che gioca a fare il Gianantonio Stella) che crede di essere un giornalista.

Carlo Felice

Ti era sfuggita la prima parte del mio commento ("Non sono una blogstar e quello che fa Grillo non mi va")?

Credo che Grillo abbia citato l'incidente d'auto perché qualcuno gliel'ha fatto pubblicamente notare, magari con qualche imprecisione. A parte ogni giudizio su Carlini, poi, il suo esposto ha portato al sequestro del computer del ragazzo di Vicenza (volontariamente o no). Sarebbe bello se Grillo gli avesse scritto per questo una lettera (privata) di scuse, dicendo che la sua azione era contro eBay.

Per il resto, ci vediamo al prossimo suo spettacolo :-))

Cips

Se è per questo, Grillo ne parlò in tv quando rientrò, a Domenica In (c'era baudo, addirittura!). Quindi Carlini la smetta di rompere, è solo petulante. E snob.
Ma non è meglio vederci al ristorante? Fa bene al morale!

Carlo Felice

Potrei anche fare un salto dalle parti di Trieste, ma non dimenticare che - più dell'eleganza del posto - conta la bontà del vino :-)

marco

Prendete quello che dice il buon Beppe, dividetelo a metà e poi ancora per due. Otterrete comunque uno spccato della vita quotidiana molto più verosimile di quello narratoci da molti fanfaroni catodici e cartacei! Permalino o meno è una voce fuori dal coro; complimenti Beppe!

The comments to this entry are closed.

My Photo

Parliamoci



Mass media

Blog powered by Typepad

Counter e Feed




  •  



Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Rights and lefts


  • Creative Commons License
    Questo weblog
    è rilasciato
    sotto una licenza
    Creative Commons
    (cliccare sul simbolo)

Become a Fan