« Martedì sera a unAcademy: cfdp vs. Gaspar | Main | L'orgoglio dell'ignoranza »

December 24, 2007

Comments

Feed You can follow this conversation by subscribing to the comment feed for this post.

anonimo italiano

Lascia che sottolinei un dettaglio. E' l'editore a dover pagare i 258 euro e 23 centesimi e non più il giornalista.
Questa sostanziale modifica venne apportata dal governo Berlusconi, permettendo de facto ai giornalisti che hanno un editore ricco, come Berlusconi, maggiore ...ehm... libertà.
Come si dice? Chi è causa del suo mal ...
Il fatto costituiva notizia, anzi, è stato proprio uno scoop, e l'argomento era rilevante, considerando che Saccà è un dipendente pubblico.
La telefonata non aveva carattere privato: non stavano corrispondendosi amorosi sensi, stavano cercando di attuare una crisi di governo usando illecitamente la RAI.
Concordo con il presidente dell'ordine: era doveroso dare la notizia.
Anche io sarei curioso di sapere chi era il senatore 'cabriolet'.

The comments to this entry are closed.

My Photo

Parliamoci



Mass media

Blog powered by Typepad

Counter e Feed




  •  



Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Rights and lefts


  • Creative Commons License
    Questo weblog
    è rilasciato
    sotto una licenza
    Creative Commons
    (cliccare sul simbolo)

Become a Fan